Home

TRATTATO DI PODOLOGIA

In qualità di Presidente dell’A.I.P. ho maturato la consapevolezza che fosse essenziale creare un’adeguata documentazione sulla nuova figura professionale sanitaria che, specie nei giovani, generasse entusiasmo per una prospettiva professionale considerevole e avvincente.

Insieme a me hanno condiviso questo sogno alcuni miei collaboratori tra i quali è emersa, per identità di vedute culturali, la personalità particolare del Dott. Antonio D’Amico a cui ho conferito l’incarico di sviluppare il progetto di un “Trattato di Podologia” degno dell’importanza della materia trattata. L’adesione senza indugi al gravoso onere da parte dell’esperto e generoso amico ha confermato la bontà della mia scelta perché solo una profonda convinzione circa la rilevanza dell’iniziativa poteva stimolare la volontà di affrontare un obiettivo senza precedenti.

Oggi finalmente siamo giunti alla pubblicazione dei primi due volumi del “Trattato di Podologia” per la realizzazione dei quali si sono confermati decisivi la competenza e l’entusiasmo instancabile del Dott. Antonio D’Amico. 

In qualità di collaboratore storico della nostra Associazione e dotato di una ferma consapevolezza delle potenzialità professionali della figura del Podologo ha infatti profuso, con assoluta dedizione alla causa, importanti energie intellettuali in un impegno pluriennale, con migliaia di ore di lavoro, che ha dimostrato la sua validità nelle mille pagine già pubblicate. La qualità del risultato è dovuta anche alla sua professione di Podologo che gli fa vivere in prima persona gli aspetti complessi di un’attività sanitaria innovativa, stimolando una ricerca costante della sua valorizzazione e del suo approfondimento, che egli ha promosso in particolar modo durante l’incarico di vicepresidente dell’A.I.P.

Questo ha fatto sì che le valenze innovative e istituzionali della Podologia siano state descritte ed evidenziate come meritano, creando le condizioni per una crescita della cultura specifica della salute del piede e delle sue funzioni, che fino ad oggi non era stata adeguatamente considerata, subordinandola impropriamente ad una problematica clinica marginale.

Di questo lo ringrazio con la legittima convinzione di aver promosso con successo la realizzazione di uno strumento di fondamentale importanza per la cultura e la professione podologica, che lui ha portato egregiamente a compimento e desidero complimentarmi anche della qualità editoriale dei volumi.

Il Presidente  dell’A.I.P.

Mauro Montesi

 

Per richiedere la copia del Trattato di Podologia scarica qui il buono d’ordine

Per scaricare il folder di presentazione del Trattato di Podologia clicca qui

downloads source | Recommended Site download | ie 7 download