L’AIP ha un nuovo Consiglio Direttivo, eletto nel corso dell’Assemblea straordinaria tenutasi il giorno 8 maggio 2018 a Bolzano, presso l’Hotel Laurin.

All’ordine del giorno erano i seguenti argomenti:

– ratifica di 5 membri del Consiglio direttivo a seguito della rinuncia alla carica da parte dei consiglieri Antonacci, De Luca, Dispenza, Marseglia e Ponti;

– revoca del mandato al Presidente dell’AIP, ai Consiglieri Direttivi dell’AIP attualmente in carica ed al Consiglio Direttivo tutto, per gravi e motivate inadempienze e conseguente nuova elezione dei membri del Consiglio Direttivo dell’AIP.

– revoca ad nutum del mandato al Presidente dell’AIP, ai Consiglieri Direttivi dell’AIP attualmente in carica ed al Consiglio Direttivo tutto, e conseguente nuova elezione dei membri del Consiglio Direttivo dell’AIP.

 – varie ed eventuali.

All’inizio dei lavori, il Presidente e tutti i rimanenti membri del Consiglio Direttivo si sono dimessi.

Secondo quanto previsto dall’ordine del giorno, si è quindi proceduto all’elezione dei membri del Consigli Direttivo.

L’Assemblea ha riscontrato l’intervenuta presentazione di due liste candidate per l’elezione del Consiglio Direttivo.

            Dopo un’accesa discussione, una delle due liste si è ritirata dalla votazione.

            Si è proceduto quindi alla votazione di un’unica lista, così composta: Giovanni Antonacci, Martina Forti, Lucia Micheli, Alessandra Pausania, Valerio Ponti, Alessandro Russo, Gerardo Russo, Teresa Sessa, Laura Tatano, Maurizio Volpini.

            La predetta lista è stata votata dalla maggioranza dei presenti con solo due voti contrari.

Terminata l’assemblea, il nuovo Consiglio direttivo si è riunito ed ha nominato Presidente dell’AIP il sottoscritto Valerio Ponti.

E’ evidente come l’Associazione abbia vissuto negli ultimi mesi un periodo tra i meno felici dalla sua ormai consolidata storia. Un periodo in cui le polemiche hanno prevalso sulla necessità di salvaguardare la categoria, all’esterno, in un momento storico particolarmente importante, soprattutto alla luce dell’approvazione della legge sugli Ordini e Albi.

Il nuovo Consiglio direttivo ha ora un compito importante: recuperare la stabilità e l’integrità dell’Associazione necessarie ad affrontare importanti sfide future e a traghettare la professione verso la costituzione dell’Albo professionale. Potrà farlo mettendo in atto le energie e la professionalità di cui i suoi membri dispongono, con il supporto dei più “anziani” e della loro esperienza gestionale e competenza in ambito istituzionale, professionale e, senza dubbio, anche umano.

Il Presidente dell’AIP

Valerio Ponti

Condividi

Leave a Comment