VALERIO VOLPI

“La formazione e l’aggiornamento professionale sono non solo importanti per il podologo ma servono per affinare conoscenza e pratica, attraverso l’innovazione dei materiali, delle tecnologie e delle terapie che quotidianamente cambiano il nostro lavoro” – così il Presidente della Associazione Italiana Podologi Valerio Ponti ha introdotto il corso “Podologia, nuovi ruoli e responsabilità nel SSN, tra territorio e resilienza: le terapie ortesiche su misura nel trattamento del piede doloroso” tenutosi a Bologna durante la fiera Expo Sanità.

Sala piena e molta attenzione hanno caratterizzato il corso, rivolto a specialisti comeFisioterapisti, Medico Chirurgo, Geriatra, Pediatra, Osteopata, Podologo, Tecnico ortopedico ed altre professionalità che lavorano a stretto contatto soprattutto con pazienti di due tipologie: diabetici e anziani.

LAIP – Associazione Italiana Podologi – da tempo organizza questi corsi di formazione mirati e infatti la platea dell’Expo Sanità era piena di giovani studenti, oltre che di alcuni professionisti.

In apertura del corso, sulla cui valenza tecnica rimandiamo al sito dell’AIP, diverse le considerazioni fatte sul periodo post covid che stanno vivendo le strutture ospedaliere ed extraospedaliere.

Proprio dentro queste cresce sempre più la figura professionale del Podologo, profondamente calata nel SSN, soprattutto quando si parla dell’importanza di rilanciare presidi territoriali che possano fungere da filtro agli ospedali.

Per questo motivo i fondi della sanità, che sono destinati dal PNRR alla resilienza devono tener conto dei nuovi ruoli e delle responsabilità al Podologo. Il corso vuole mettere in evidenza l’importanza della terapia ortesica su misura come compendio fondamentale della terapia podologica.

Durante il corso sono state spiegate le differenti modalità di progettazione e realizzazione delle ortesi a seconda dei diversi morfotipi podalici e delle diverse patologie, oltre alle normative vigenti che deve rispettare il professionista iscritto come realizzatore di presidi medici su misura.

Condividi

Leave a Comment